Diminuiscono le vocazioni in Europa, crescono in Africa

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 1° marzo 2009 (ZENIT.org).- Nel 2007 i cattolici nel mondo sono aumentati dell’1,4%, seguendo sostanzialmente il ritmo dell’incremento demografico (1,1%). Anche nelle vocazioni sacerdotali si osserva una crescita (0,4%), però con notevoli differenze da continente a continente: mentre in Europa si assiste a una recessione, in Africa e in Asia si registra un notevole aumento.

Sono queste le principali conclusioni raccolte nell’Annuario Pontificio 2009, la pubblicazione vaticana che raccoglie dati statistici aggiornati sulla Chiesa in tutto il mondo, e che è stato presentato al Papa nella mattina del 28 febbraio.

In un comunicato reso noto dalla Santa Sede, si legge che i cattolici nel mondo sono aumentati a un miliardo e 147 milioni circa mentre nel 2006 erano un miliardo e 131 milioni.

Rilevante l’incremento dei fedeli battezzati in Oceania (+4,7%) e in Africa (+3,0%). Positivi i dati dell’Asia (+1,7%) e dell’Europa (+0,8%) mentre lievemente negativo quello dell’America (–0,1%) che tuttavia conta la metà dei cattolici di tutto il Pianeta.

I Vescovi sono passati, dal 2006 al 2007, da 4.898 a 4.946. Il numero dei sacerdoti si mantiene sul trend di crescita moderata inaugurato nel 2000, dopo oltre un ventennio di performance piuttosto deludente. I sacerdoti, infatti, sono aumentati nel corso degli ultimi otto anni, passando dai circa 405 mila nel 2000 agli oltre 408 mila nel 2007.

I sacerdoti aumentano soprattutto in Africa e Asia (nel periodo 2000-2007, +27,6% e +21,2%); stabile la situazione in America, mentre Europa e Oceania registrano, per lo stesso periodo, una forte diminuzione (-6,8% e -5,5%).

Il numero dei diaconi permanenti continua a mostrare una significativa dinamica evolutiva. Aumentano, al 2007, di oltre il 4,1%, rispetto al 2006, passando da 34.520 a 35.942. La consistenza dei diaconi migliora a ritmi sostenuti sia in Africa, Asia e Oceania, dove essi non raggiungono ancora il 2% del totale, sia in aree dove la loro presenza è quantitativamente più rilevante. In America ed in Europa, dove al 2007 risiede circa il 98% della popolazione complessiva, i diaconi sono aumentati, dal 2006 al 2007, del 4,0% .

Infine, a livello globale, il numero dei candidati al sacerdozio è aumentato dello 0,4% raggiungendo quasi quota 116 mila. Anche in questo caso, Africa e Asia hanno mostrato una sensibile crescita, mentre l’Europa e l’America hanno registrato una contrazione, rispettivamente, del 2,1 e dell’1%.

Durante la presentazione della nuova edizione dell’Annuario, il Papa si è mostrato “vivamente interessato” ai dati contenuti ed ha espresso apprezzamento per tutti coloro che hanno collaborato alla sua realizzazione, e specialmente per i membri dell’Ufficio Centrale di Statistica della Chiesa, diretto da mons. Vittorio Formenti.

Per l’occasione erano presenti il Segretario di Stato vaticano, il Cardinale Tarcisio Bertone, e il Sostituto della Segreteria di Stato per gli Affari Generali, mons. Fernando Filoni.

Questa edizione aggiornata dell’Annuario riporta le nuove diocesi create da Benedetto XVI nel 2008: una sede metropolitana e 11 nuove sedi episcopali; mentre sono cambiate giuridicamente 4 sedi metropolitane, 2 sedi episcopali e un vicariato apostolico.

L’Annuario Pontificio viene pubblicato ufficialmente dal 1912. Della sua redazione si incarica la Segreteria di Stato della Santa Sede, e più concretamente, la sezione degli Affari Generali, che si occupa anche degli Acta Apostolicae Sedis (la raccolta ufficiale degli atti della Santa Sede).