Presidente della Conferenza Episcopale Ecuadoriana

QUITO, martedì, 17 marzo 2009 (ZENIT.org).- Human Life International ha consegnato il premio “Cardinale Von Galen” a monsignor Antonio Arregui Yarza, Arcivescovo di Guayaquil e presidente della Conferenza Episcopale Ecuadoriana, per la sua decisa difesa dei diritti umani e della posizione della Chiesa cattolica in difesa della vita.

La notizia è stata resa nota questo fine settimana da Acción Provida Ecuador, filiale di Vida Humana Internacional, che illustra la motivazione con queste parole: “Per la sua instancabile dedizione in difesa della vita umana”.

Human Life International e Acción Provida/Filiale di Vida Humana Internacional (Sezione Ispanica) sono orgogliosi di presentare questo premio speciale a un leader della Chiesa cattolica dell’Ecuador, cittadino coraggioso e carismatico che con grande forza e coraggio ha difeso la vita dei più poveri e indifesi del mondo, i concepiti”.

Dirigenti di Acción Provida consegneranno ufficialmente il premio a monsignor Antonio Arregui ad aprile nella città di Quito.

Il riconoscimento si ispira alla figura del Cardinale Clemens August von Galen (1878-1946), che come Vescovo di Münster (Germania) durante il periodo nazista levò la sua voce in difesa dei diritti dei poveri e dei malati, protestando con forza contro l’eutanasia e contro la persecuzione degli ebrei e l’espulsione dei religiosi.

Per il suo atteggiamento coraggioso venne chiamato “il leone di Münster”.

Quando fu eletto Vescovo scelse come tema “Né con lodi né con minacce mi allontanerò dalle vie di Dio”.

Accusò apertamente il regime nazista di discriminare i cristiani, incarcerarli e ucciderli. Condannò altri abusi dello Stato, reclamò il diritto alla vita e si oppose duramente all’omicidio degli handicappati fisici e mentali, ritenuti “improduttivi”.