Smentite le voci di una opposizione tra la Santa Sede e la CEI

CITTA’ DEL VATICANO, martedì, 1 settembre 2009 (ZENIT.org).- Nel pomeriggio di martedì c’è stata una telefonata tra Benedetto XVI e il Presidente della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), il Cardinale Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Genova, secondo quanto ha fatto sapere l’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali dell’episcopato.

“Il Santo Padre ha chiesto notizie e valutazioni sulla situazione attuale ed ha espresso stima, gratitudine ed apprezzamento per l’impegno della Conferenza Episcopale Italiana e del Suo Presidente”, spiega l’Ufficio per le comunicazioni sociali.

L’udienza ha avuto luogo dopo che il Direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi S.I. , ha dichiarato in una nota che “i tentativi di contrapporre la Segreteria di Stato e la Conferenza episcopale non hanno consistenza”.

La nota e la telefonata fanno seguito ai durissimi attacchi lanciati dal quotidiano “Il Giornale” a Dino Boffo, Direttore del giornale dei Vescovi italiani, “Avvenire”.

Il portavoce vaticano ha confermato “che il Cardinale Segretario di Stato [Tarcisio Bertone, ndr] ha parlato con il dottor Boffo manifestandogli la sua vicinanza e solidarietà”.

“È chiaro – ha aggiunto – che vi è accordo tra la Santa Sede e la Chiesa in Italia, nel rispetto delle rispettive competenze, ed essendovi frequente contatto e profonda conoscenza e stima fra il Cardinale Segretario di Stato e il Presidente della Conferenza episcopale”.

“Non vi è  motivo di stupirsi peraltro se vi sono differenze di approccio fra i media vaticani e quelli del mondo cattolico italiano quanto ai temi e ai dibattiti in corso nella società e nella politica italiana, date le differenti finalità e attenzioni prioritarie di tali media, ed è ovvio che i media vaticani facciano riferimento alle posizioni degli episcopati dei diversi Paesi”.