Il governo danese ha annunciato oggi di voler emendare la legge sul matrimonio, in modo da permettere la celebrazione di nozze gay anche in chiesa.
La Danimarca è stata, nel 1989, il primo Paese al mondo a permettere i matrimoni civili fra persone dello stesso sesso.
L’80% dei danesi appartiene alla Chiesa luterana di Stato, il cui capo è la regina di Danimarca.
Fino ad oggi la chiesa luterana ha offerto brevi benedizioni agli sposi gay al termine della messa, anche se alcuni sacerdoti si sono opposti a questa scelta.
Ora il governo vuole cambiare la legge per permettere vere e proprie cerimonie di nozze.
“Speriamo che i primi matrimoni fra persone dello stesso sesso diventino realtà nella primavera 2012”, ha detto il ministro per la Chiesa, Manu Sareen, massima autorità amministrativa per il culto luterano in Danimarca.
Ma, fortunatamente, non ci sarà un vero e proprio obbligo per i pastori: il ministro, infatti, ha aggiunto che i sacerdoti avranno il diritto di rifiutarsi di celebrare questo tipo di nozze.
da Avvenire