Per la prima volta in una città spagnola una festa musulmana sarà inserita nel calendario dei giorni festivi. Lo annuncia El País, sottolineando che sarà la prima volta dai tempi della «Reconquista» del 1492 che una festa non cattolica sarà considerata giorno di vacanza. La ricorrenza musulmana sdoganata è l’Aid el-Kebir, che commemora il sacrificio di Abramo, e la città in questione è Melilla, enclave spagnola situata nel nord del Marocco, dove poco più della metà dei residenti è di fede islamica.
L’Aid el-Kebir sarà inserito nel calendario dei giorni festivi del 2010 e si aggiunge alle nove celebrazioni della città, tutte cattoliche.