È quanto si legge nelle motivazioni della sentenza emessa dalla seconda corte penale di Iskenderun, Turchia, che ha condannato l’autista del monsignore a 15 anni di carcere per l’omicidio

da www.tempi.it

luigi-padovese-scola-angelo-jpg-crop_displayMurat Altun, l’uomo che ha sgozzato nel 2010 a Iskenderun il vicario apostolico dell’Anatolia Luigi Padovese, ha compiuto un gesto individuale, privo di alcun legame con gruppi organizzazioni. È quanto si legge nelle motivazioni della sentenza emessa dalla seconda corte penale di Iskenderun, Turchia, che ha condannato l’autista del monsignore a 15 anni di carcere per l’omicidio.

L’ISLAM NON C’ENTRA. Secondo il tribunale, Altun non è stato condizionato dalla sua appartenenza all’islam a o a gruppi di alcun tipo, ma «ha ucciso la sua vittima per ragioni che non possono essere definite con certezza». I giudici hanno escluso la premeditazione, affermando invece che l’uomo avrebbe subito pressioni per convertirsi al Cristianesimo.

VERSIONI CONTRASTANTI. Murat Altun è stato condannato a gennaio e poiché si trova in prigione da tre anni dovrà scontarne 12, ma in caso di buona condotta potrà uscire tra 6 anni. L’autista personale di monsignor Padovese ha dato durante il processo motivazioni contrastanti per il suo gesto: prima ha detto di essere infermo mentalmente, poi ha parlato di un presunto rapporto omosessuale tra lui e il vescovo, in seguito ha citato un rituale islamico e infine ha dichiarato: «Sono pentito per avere ucciso mons. Luigi, l’ultima persona che nella vita mi poteva fare del male. Ma in quel momento non ero padrone di me stesso».

«DIO È CON TE». Durante tutto il processo Altun è stato incitato dalla sua famiglia, che lo giustificava così: «Dio è con te». Testimoni hanno affermato di aver sentito Altun urlare dopo l’omicidio: «Ho ammazzato il Grande Satana! Allah Akbar». Sembra difficile, quindi, che la sua appartenenza all’islam non abbia giocato un ruolo nell’omicidio, al contrario di quanto espresso dalla sentenza, arrivata pochi giorni dopo il terzo anniversario della morte di Padovese.