Iniziativa dei ginecologi italiani: una maglietta e una guida al sesso sicuro per i ragazzi in vacanza

ROMA – Un under 25 su tre non usa nessun contraccettivo durante i rapporti sessuali e la pillola del giorno dopo viene utilizzata nel 60% dei casi da giovanissime tra i 14 e i 20 anni. L’allarme arriva dalla Sigo, la Società italiana di ginecologia e ostetricia, che quest’estate promuove insieme al Cts (Centro turistico studentesco e giovanile) la campagna «Scrivi la tua pillola d’amore estivo». L’evento partirà a Roma il 16 giugno e toccherà 10 città italiane fino a fine agosto, regalando ai ragazzi una t-shirt per portarsi «cuciti addosso» i punti fermi sull’amore e la guida tascabile Travelsex con le frasi salvavita e i principali consigli per sapere dove e chi rivolgersi in caso di emergenza, anche se si è a spasso per l’Europa. Ognuno potrà personalizzarlo, completando sulla magliettina in regalo la frase «L’amore è…»: a tutti i partecipanti al gioco sarà chiesto di indossare la propria opera, farsi fotografare e poi votare sul sito www.sceglitu.it la migliore.

SENSIBILIZZAZIONE – «L’obiettivo è sensibilizzare i giovani sull’importanza della prevenzione e dell’informazione – spiega il professor Giorgio Vittori, presidente della Sigo. – I mesi estivi sono quelli di massima allerta: lo riscontriamo a settembre nei nostri ambulatori. Manca la protezione (una under 25 su tre non utilizza alcun metodo contraccettivo e il 20% si fida del coito interrotto), è boom del ricorso alla pillola del giorno dopo (nel 60% dei casi la utilizzano ragazze fra i 14 e i 20 anni), crescono le under 14 che chiedono il ricorso all’interruzione volontaria di gravidanza (dallo 0,5% del 1995 all’1,2% del 2005) e le malattie sessualmente trasmissibili (Mst) sono in forte crescita (la Clamydia è aumentata di 10 volte nell’ultimo decennio)».

LA GUIDA – Per questo, i ginecologi hanno messo a punto la guida per viaggiare sicuri: un manualetto che prevede anche la traduzione in 11 lingue di 10 domande chiave per ottenere con facilità contraccettivi e la consulenza di esperti. «Viaggiare rappresenta un vantaggio per la formazione dei ragazzi ma anche un momento di particolare vulnerabilità e potenziale pericolo – commenta Cesare Cursi, presidente della commissione Industria, Commercio, Turismo e responsabile Sanità del Pdl. – Ritengo quindi encomiabile questa iniziativa, che accoglie in modo puntuale e concreto una richiesta concreta di supporto». La campagna estiva gode anche del patrocinio del Coni. «L’educazione sessuale implica una più complessiva attenzione a stili di vita corretti e il rispetto delle regole: su questo fronte lo sport è un grande alleato – commenta la dottoressa Diana Bianchedi, campionessa olimpica e presidente della Federazione Atleti del Coni. – Nella guida, che contiene anche gli indirizzi di parchi e aree marine protette, si sottolinea il vantaggio di praticare movimento all’aria aperta: un modo per godere delle bellezze del nostro territorio e gratificare corpo e mente dopo mesi passati in città».
La guida Travelsex, realizzata in 3mila copie, verrà distribuita in 30 sedi del Cts sparse su tutto il territorio.

da Corriere della Sera