Lo affermano in un nuovo studio i ricercatori della Cambridge University 

Secondo un nuovo studio della Cambridge University, molti pazienti in stato vegetativo persistente non solo sono consci di quello che succede all’esterno ma possono anche concentrarsi su determinate cose.

NUOVE SCOPERTE. I ricercatori hanno fatto un test a 21 pazienti e uno di loro, Srivas Chennu, ha dichiarato: “Non solo abbiamo scoperto che le persone in stato vegetativo sono in grado di fare attenzione alle cose ma anche che sono in grado di seguire comandi specifici. Questa scoperta potrebbe permetterci in futuro di sviluppare tecnologie per permettere a questi pazienti di comunicare con il mondo esterno”.

«SCOPERTE IMPORTANTI». Non tutti i 21 pazienti hanno dato gli stessi risultati ma il dottor Tristan Bekinschtein, Medical Research Council Cognition and Brain Sciences Unit, è ottimista: “Queste scoperte significano molto: alcune persone in stato vegetativo potrebbero essere in grado, dopo un adeguato allenamento, di migliorare il loro livello di comunicazione con il mondo esterno”.

da www.tempi.it