Deborah Fait (www.informazione.it)

Un rapporto sull’antisemitismo informa che  in Europa  gli incidenti antisemiti sono arrivati al livello  di quelli precedenti la seconda guerra mondiale, L’Agenzia Ebraica  porta i numeri che a scriverli sanno di freddo e matematico ma  dietro a quei numeri ci sono delle persone che hanno sofferto,. hanno avuto paura.

Dietro a quei freddi numeri vi sono  ebrei che, mentre venivano minacciati dagli antisemiti moderni, pensavano a quei SEI MILIONI, un numero immenso che a dirlo fa paura ma che a pensarlo lascia senza fiato.
Provate a dire Sei Milioni e pensate che Sei Milioni significa persone che sono state portate via dalle loro case, che  sono state torturate, che hanno visto ammazzare i loro bambini, che hanno visto  ammazzare i loro genitori, sono stati gettati vivi in fosse comuni, sono morti urlando mentre il gas usciva dalle docce, sono stati uccisi a pochi giorni di vita infilzati nelle baionette tedesche, sono stati dati in pasto ai cani dopo essere stati tirati fuori dalle pance delle loro povere madri rantolanti nel loro stesso sangue.
Sono stati  cuciti insieme mentre urlavano senza voce perche’ gli avevano tagliato le corde vocali.
Tutto questo e molto altro rappresenta quel SEI MILIONI.
La cosa tremenda e’ che tutto questo e’ accaduto senza un motivo: semplicemnte perche’ i Sei Milioni erano ebrei e avevano nomi ebraici, si chiamavano Sarah, Rivka, David.
Queste sono state le ragioni che hanno portato alla distruzione degli ebrei europei.
Pensare che  dopo tutto questo, ancora oggi esistono dei criminali  che paragonano  la Shoà alla guerra combattuta a Gaza fa quasi svenire di rabbia.
Esistono questi criminali e  sono come tutti noi, lavorano, ridono,  vanno in macchina, giocano a carte, amano i loro figli. Sembrano gente comune  solo  che hanno la lebbra nel cuore e nell’anima.  Sono malati, avvelenati , odiano sempre gli ebrei ma oggi sono gli ebrei di Israele l’oggetto del loro odio maledetto.
Nella prima meta’ del 2009 in Francia  ci sono stati 631 incidenti antisemiti, 600 in Inghilterra. In Olanda abbiamo avuto centinaia di manifestazioni di odio antiebraico.
In Ucraina, in Ungheria, in Romania, in tutti i paesi dell’ex URSS e in tutti i paesi dell’Europa .
In Ucraina  addirittura e’ stato usato l’antisemitismo per fare campagna elettorale dicendo che  25.000 bambini ucraini sono stati portati  in Israele per fare il prelievo di organi….gli ebrei succhiano il sangue dei bambini cristiani…ve lo ricordate? Gli ebrei usano il sanghue dei bambini cristiani per fare le mazot.
Per centinaia d’anni ci hanno uccisi con questa accusa e se oggi non avessimo Israele e il nostro esercito, ricomincerebbero ad ammazzarci.
Esiste un Youtube americano  che  racconta che gli  israeliani a Haiti hanno fatto commercio di organi.
Pare un incubo vero? Tutto questo odio non ha niente di umano, e’ diabolico. e’ spaventoso, e’ sporco, laido, ripugnante eppure fa tanti proseliti.
Israele è il paese che ha fatto il lavoro migliore a Haiti,  a detta di tutti i testimoni.
Gli altri paesi ancora discutevano come sistemarsi  che già Israele aveva aperto ii suoi ospedali perfettamente funzionanti e  i suoi gruppi  di salvataggio con decine di cani avevano già incominciato ad estrarre  persone vive da sotto le macerie.
I media internazionali hanno definito Israele “la Rolls Roice degli aiuti”.
I media italiani invece , o almeno un buon numero tra essi, hanno diffuso la propaganda strappalcrime  palestinese , cioe’ la palla che i gazesi avevano raccolto  giochi per i bambini di Haiti e che Israele non glieli lasciava mandare. Sti cattivi, perfidi israeliani.
Naturalmente e’ risultato essere solo mera propaganda.
L’odio e’ troppo grande e golbalizzato e dai paesi arabi e comunisti,  tipo Venezuela di Chavez amico intimo di Ahmadinejad e di tutti i maggiori terroristi palestinesi,  e’ partita l’insinuazione che Israele in realta’ ruba organi a Haiti, Youtube  si e’ dato subito da fare.

Dunque siamo tornati all’odio antico  e oggi , nel terzo millennio,  gli europei odiano gli ebrei come hanno sempre fatto nei secoli e nei millenni precedenti. Oggi di piu’, se possibile, perche’ aiutati e  appoggiati dal mondo islamico, hanno il cervello lavato dalle menzogne del mondo islamico, sono  nelle mani di chi diffonde menzogne su Israele, considerano Israele il demonio da odiare e distruggere. Credono a tutte le bugie della propaganda araba.
Internet e’ la casa dell’odio antisemita , si ritrovano tutti la’ e fanno a gara, incontrollati, su chi racconta piu’ diffamazioni su Israele.
Nel 1938 erano i nazifascisti a dare addosso agli ebrei.
Oggi sono nazisti fascisti, comunisti, religiosi cattolici, musulmani.
I miei famigliari nel 1943 sono stati presi  e ammazzati ad Auschwitz  perche’ catturati dai nazisti.
Oggi io ho paura quando  mio figlio e i miei nipoti vanno in Italia e possono essere riconosciuti come ebrei e israeliani.

L’onda nera di odio che si e’ abbattuta sull’Europa antisemita 65 anni fa  ha sepolto tutto, gli europei camminano sulla cenere uscita dai camini di Auschwitz, camminano su un  milione e mezzo di bambini, camminano su sei milioni di ebrei e continuano a odiarli come se nulla fosse accaduto.
No, L’Europa non merita il 27 gennaio, L’Europa non puo’ ricordare oggi  il genocidio piu’ tremendo  della storia dell’umanita’ per poi , domani, scagliarsi contro Israele e dire che  gli ebrei di Israele sono come i nazisti.
L’Europa non puo’  spargere lacrime di coccodrillo oggi davanti alle lapidi e da domani  gridare “A morte Israele”
No no e no!
Vorrei tanto che questa giornata fosse abolita perche’ l’odio europeo non si e’ estinto e noi ebrei non abbiamo bisogno del 27 gennaio per ricordare SEIMILIONI.
L’onda nera di odio che ha percorso l’Europa 65 anni fa  sta ritornando indietro come un terribile tzunami e si abbatte  su Israele.
Oggi siamo noi ebrei israeliani  che  facciamo sbavare di odio molti europei e quasi tutti gli arabi.
Si, hanno la bava alla bocca, forse e’ acquolina perche’ i cannibali che hanno potuto ammazzare un milione e mezzo di bambini ebrei terrorizzati, senza le loro mamme vicino, questi cannibali oggi vorrebbero poter ripetere  il crimine contro Israele.
Non potranno, oggi Israele ha un esercito, l’esercito dei suoi cittadini.
Questo li fa morire di rabbia e io spero che la stessa rabbia li soffochi.
Concludo ripetendo la mia preghiera:
abolite il 27 gennaio in un Europa che non lo merita.