“Un deplorevole attacco mediatico alla Legge 40, con un’informazione unilaterale e precostituita”. Così l’Associazione Scienza & Vita, all’indomani della messa in onda della puntata di Report dedicata alla legge sulla procreazione medicalmente assistita, che ha compiuto sei anni. “Una trasmissione – osserva il  copresidente di Scienza & Vita, Lucio Romano, in una nota – finalizzata al raggiungimento di un obiettivo ben preciso: la demolizione della Legge 40, approvata con larga maggioranza trasversale e ampiamente convalidata dal referendum del 2005”. Un reportage, insomma, per Scienza & Vita “caratterizzato dalla strumentalizzazione emotiva, con palesi incongruenze in ambito scientifico, giuridico e antropologico, ma soprattutto rivelatore di un progetto: introdurre, sotto il profilo mediatico, principi e valori in aperta contraddizione con la legge 40”.

© SIR – 29 marzo 2010