Dal Pontificio Istituto Giovanni Paolo II

ROMA, venerdì, 8 maggio 2009 (ZENIT.org).- Il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per Studi su Matrimonio e Famiglia ha annunciato che il 13 maggio prossimo investirà come dottori honoris causa il docente di Sociologia Pierpaolo Donati e l’iniziatore del Cammino Neocatecumenale, lo spagnolo Francisco Gómez (Kiko) Argüello.

La cerimonia avrà luogo il giorno della Madonna di Fatima, 28° anniversario della fondazione dell’istituto, il cui decreto di erezione ha avuto luogo lo stesso giorno dell’attentato contro il Papa da parte di Alí Agca, nel 1981.

In una nota, l’Istituto afferma che il riconoscimento “intende annoverare gli insigniti quali riferimenti autorevoli per il proprio insegnamento e il proprio lavoro di ricerca”.

Nel caso di Kiko Argüello, l’Istituto sottolinea come sia “molto forte l’impegno del Cammino sul versante della famiglia, sia con l’esperienza della ‘celebrazione domestica’, che con l’invio di famiglie in missione”.

Si è anche valorizzata “la promozione, insieme ad altri soggetti ecclesiali, di grandi iniziative a sostegno della famiglia”, soprattutto il Family Day in Italia e la Festa della Santa Famiglia a Madrid nel 2007.

E’ previsto che il dottorando, nella sua lezione dottorale, parli proprio della missione della famiglia nella Chiesa, secondo quanto conferma l’Istituto stesso.

Riceverà il dottorato honoris causa anche il professore dell’Università di Bologna Pierpaolo Donati, considerato dall’Istituto uno dei massimi esperti al mondo di sociologia della famiglia.

Di Donati si valorizza il fatto di aver contribuito all’edificazione di “una sociologia umanistica che prendesse le distanze da tutte le forme di riduzionismo scientifico e di relativismo culturale”, particolarmente critica verso gli approcci marxisti e funzionalisti.

“Ecco allora l’idea ‘sociologia relazionale’, che è una sua creazione originale e feconda: la famiglia, in tale visione, non è semplice somma di individui e neppure un corpo organico, bensì un insieme vitale di relazioni”.