Oltre mille siti, radio, web tv e istituzioni hanno aderito al progetto internazionale. Mentre due preti genovesi stanno implementando l’enciclopedia del sapere cattolico Cathopedia

Luca Rolandi da Vatican Insider

Nasce il primo social network cattolico, realtà di condivisione e dialogo, approfondimneto a livello globale su questioni di fede, vita e società «per i cercatori della verità». È così che si definisce Aleteia (aleteia.org), «verità» in greco, che verrà presentato nei prossimi giorni e che raccoglie le migliori produzioni di istituzioni e media cattolici del mondo.

 

Ad Aleteia hanno già aderito finora, come membri, oltre mille tra siti web, radio e tv, istituzioni cattoliche e movimenti da tutto il mondo. «E’ un’occasione formidabile per la Chiesa di ampliare il dialogo con cattolici, cristiani, credenti di tutte le religioni e anche non credenti, perchè Aleteia offre risorse a tutti i cercatori della verità»’ spiega il presidente Jesus Colina, già animatore  e promotoe di varie iniziative cattoliche nel mondo dei media a livello internazionale.

 

«Per questo motivo – aggiunge – Aleteia gode di patrocinio e incoraggiamento dei Pontifici Consigli per le Comunicazioni sociali e per la Promozione della Nuova evangelizzazione».
Aleteia è  la prima iniziativa lanciata dalla Fondazione per l’Evangelizzazione attraverso i Media (Fem). Inizierà la sua attività in sei lingue: italiano, arabo, inglese, francese, portoghese e spagnolo.

 

Insieme alla presentazione di Aleteia, giovedì 20 settembre alle 11.30 nel Centro Russia Ecumenica a Roma, verrà annunciato anche il primo servizio mondiale di raccolta pubblicitaria online destinata alle realtà cattoliche, altra iniziativa promossa dalla Fem.

 

Don Paolo e don Giovanni Benvenuto, due preti della diocesi di Genova, sono invece gli inventori e sviluppatori del portale che sfida, nella sfera cattolica, wikipedia. Non a caso il suo nome è Cathopedia, dizionario online con oltre 10.000 voci. La sfida è partita nel 2006 quando l’arcivescovo di Genova era ancora l’attuale segretario di Stato cardinale Tarcisio Bertone.

 

Don Paolo Benvenuto, laurea in fisica e una grande passione per l’informatica e la rete, ha avuto nel tempo l’avvallo della diocesi e poi di tutti gli uffici Cei e Vaticani. Si tratta di un ottimo servizio in fuzione della crescita nella conoscenza della chiesa e fede cattolica nel mondo.