Promulgati dodici decreti di miracoli, martirio e virtù eroiche

CITTA’ DEL VATICANO, venerdì, 3 luglio 2009 (ZENIT.org).- La Santa Sede ha reso nota l’approvazione da parte del Papa di dodici nuovi decreti, quattro di miracoli, quattro di martirio e quattro di virtù eroiche, presentati dalla Congregazione per le Cause dei Santi.

Tra questi spiccano il miracolo attribuito al Cardinale John Henry Newman e il martirio del sacerdote tedesco Georg Häfner, morto nel campo di concentramento di Dachau nel 1942.

Figurano inoltre il martirio di sei sacerdoti spagnoli durante la persecuzione religiosa del 1936 e quello del Vescovo di Esztergom (Ungheria), monsignor Meszlényi, morto nel 1951.

I miracoli approvati riguardano:

– la beata Cándida Maria de Jesús Cipitria y Barriola (1845-1912), spagnola, fondatrice della Congregazione delle Figlie di Gesù, nata ad Andoáin e morta a Salamanca (Spagna);

– il Servo di Dio John Henry Newman (1801-1890), inglese, Cardinale e fondatore degli Oratori di San Filippo Neri, nato a Londra e morto ad Edgbaston (Inghilterra);

– il Servo di Dio Angelo Paoli (1642-1720), italiano, sacerdote professo dell’Ordine dei Carmelitani dell’Antica Osservanza, nato ad Artigliano e morto a Roma;

– la Serva di Dio Maria Alfonsina Danil Ghattas (1843-1927), palestinese, cofondatrice della Congregazione delle Suore Domenicane del Santissimo Rosario di Gerusalemme, nata a Gerusalemme e morta ad Ain Karem.

I decreti di martirio riguardano:

– il Servo di Dio José Samsó i Elías (1887-1936), spagnolo, sacerdote diocesano, parroco e arciprete di Santa María de Mataró, nato a Castellbisbal e ucciso in odio alla fede durante la persecuzione religiosa spagnola del 1936;

– il Servo di Dio Teófilo Fernández de Legaria Goñi e quattro compagni, spagnoli, sacerdoti professi della Congregazione dei Sacri Cuori (PICPUS), assassinati in odio alla fede durante la persecuzione religiosa in Spagna nel 1936;

– il Servo di Dio Georg Häfner (1900-1942), tedesco, sacerdote diocesano, nato a Würzburg e ucciso in odio alla fede nel campo di concentramento di Dachau;

– il Servo di Dio Zoltan Lajos Meszlényi (1892-1951), ungherese, Vescovo titolare di Sinope e ausiliare di Esztergom, nato a Hatvan e assassinato in odio alla fede a Kistárcsa.

I decreti di virtù eroiche riguardano:

– il Servo di Dio Engelmar Unzeitig (1911-1945), tedesco, sacerdote professo della Congregazione dei Missionari di Mariannhill, nato a Greifendorf e morto a Dachau;

– la Serva di Dio Anna María Janer Anglarill (1800-1885), spagnola, fondatrice dell’Istituto delle Suore della Sacra Famiglia di Urgell, nata a Cervera e morta a Talarn.

– la Serva di Dio Maria Serafina del Sacro Cuore di Gesù Micheli (1849-1911), italiana, fondatrice dell’Istituto delle Suore degli Angeli, nata a Imèr (Trento, allora Impero Austro-Ungarico) e morta a Faicchio;

– la Serva di Dio Teresa Manganiello (1849-1876), italiana, laica del Terz’Ordine di San Francesco, nata e morta a Montefusco.