In vista della Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali

CITTA’ DEL VATICANO, mercoledì, 20 maggio 2009 (ZENIT.org).- Questo mercoledì Benedetto XVI ha fatto appellato ai giovani perché portino la testimonianza della loro fede nel mondo digitale.

Al termine dell’Udienza generale, Benedetto XVI ha ricordato, in inglese, che domenica 24 maggio la Chiesa celebrerà la 43° Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, riflettendo sul tema: “Nuove tecnologie, nuove relazioni. Promuovere una cultura di rispetto, di dialogo, di amicizia“.

Le nuove tecnologie, ha spiegato il Papa, hanno cambiato il modo in cui le informazioni sono diffuse nel mondo e “il modo in cui le persone comunicano e si relazionano con gli altri”.

Per questo Benedetto XVI ha incoraggiato chi ha accesso al cyberspazio ad “essere attento a mantenere e promuovere una cultura di rispetto, di dialogo e amicizia autentica, dove i valori della verità, dell’armonia e della comprensione possano prosperare”.

“Impiegate le nuove tecnologie per far conoscere il Vangelo – ha detto infine – in modo che la Buona Novella dell’amore infinito di Dio per tutte le persone, risuoni in modo nuovo nel nostro mondo sempre più tecnologico”.