Non c’è nessuna “emergenza omofobia” così come è presentata dai media per spingere verso una legge che sarebbe discriminatoria al contrario.

pew-research-gay

Ve l’avevamo già segnalata, ma torniamo a riproporvi questa cartina perché si avvicina il giorno in cui sarà approvata la legge sull’omofobia (qui è spiegato tutto). Ovviamente, non si tratta di difendere chi insulta, aggredisce o discrimina un omosessuale. Un fatto del genere – così come qualsiasi altro tipo di insulto, aggressione o discriminazione – va punito. Le leggi per farlo esistono. Basta applicarle. Ciò che con questo grafico si vuole smentire è “l’emergenza omofobia” così come è presentata dai media per spingere verso una legge che sarebbe discriminatoria al contrario.

LO STUDIO. Lo scorso 4 giugno il Pew Research Center ha pubblicato un rapporto che indica l’Italia l’ottavo paese più tollerante al mondo nei confronti dell’omosessualità, a pari merito con l’Argentina. Non solo, secondo la ricerca dell’autorevole think tank americano, l’Italia si piazza al quarto posto mondiale – dietro Corea del Sud, Stati Uniti e Canada – tra i paesi che hanno fatto i più grandi passi avanti nell’accettazione dell’omosessualità negli ultimi sei anni.

da www.tempi.it