Terza edizione del Fiuggi Family Festival

di Antonio Gaspari

ROMA, giovedì, 24 giugno 2010 (ZENIT.org).- E’ stato presentato questo giovedì a Roma, presso la casa del Cinema, la terza Edizione dl Fiuggi Family Festival (24-31 luglio 2010) un evento internazionale interamente pensato per la famiglia, dove genitori e figli, mamme e padri, nonne e zii, amici e conoscenti, troveranno momenti di vacanza, tra film, concerti, convegni e intrattenimento.

Il tema scelto per la terza edizione del Fiuggi Family Festival è “Progetto famiglia: dal sogno alla realtà” perchè, come hanno spiegato gli organizzatori, nonostante il mutamento radicale del tessuto sociale, delle abitudini e degli stili di vita, il sogno di realizzare il desiderio di amare ed essere amati in una famiglia stabile e felice è sempre presente.

Come ha rilevato il Consigliere regionale Olimpia Tarzia, intervenuta alla presentazione del Festival, l’Italia ha uno dei più bassi tassi di fertilità del mondo, sebbene il desiderio di paternità e maternità sia fortissimo.

“E non è un caso – ha aggiunto – che all’esame di stato la maggioranza degli studenti abbia scelto di svolgere il tema sulla ricerca della felicità”.

Alessandro Zaccuri, direttore artistico del Festival, ha fatto notare che “mai come in questi anni, in Italia e all’estero, il cinema parla della famiglia”, ma – ha chiesto – “sa ancora parlare alla famiglia?”. E “le proposte dell’industria dell’intrattenimento sono effettivamente credibili e convincenti?”.

Zaccuri ha commentato con una certa amarezza che la cosiddetta ‘famiglia tradizionale’ fatica a essere valorizzata in tutto il suo potenziale di creatività e modernità, e troppo spesso “si preferisce insistere sugli elementi problematici, evitando di ammettere che è proprio l’ambiente domestico a tenere in serbo le risorse che possono condurre a una crescita autentica”.

In merito al tema del Festival, il direttore artistico ha fatto notare che “il progetto è la caratteristica di ogni percorso umano e quindi educativo. Il sogno è l’innamoramento, il momento in cui la coppia si riconosce e si stabilisce”.

“La realtà – ha precisato – è il contesto quotidiano, spesso difficile, a volte duro, mai disperato, in cui la famiglia è chiamata a vivere”.

Tra le pellicole internazionali in concorso, provenienti da Polonia, Sudafrica, Gran Bretagna e Australia, Zaccuri ha indicato i film “The Blind Side”, “Nat” e “Il segreto di Eleonora” come film che sono stati trascurati dalla distribuzione ma che mostrano aspetti molto interessanti del fare famiglia.

Antonella Bevere Astrei, presidente del Fiuggi Family Festival, ha spiegato che il Festival vuole creare lo spazio per l’intervallo, l’ascolto, il gioco, la festa, il divertimento, lo sport, la musica, ma anche la riflessione.

La presidente del Festival ha respinto la cultura dominante che diffonde “timori e difficoltà di ogni genere” che “portano a rinunciare all’apertura alla vita”.

“A forza di potare l’albero della vita sta diventando senza frutti” ha affermato la Bevere.

Di fronte alle difficoltà che la cultura dominante pone in merito alla nascita di una famiglia, quali l’amore fedele, la pazienza e il perdono nella vita di coppia, la cura, il tempo, la responsabilità da dedicare ai figli, la presidente del Festival ha spiegato le ragioni della speranza, e cioè l’aiuto solidale e reciproco, la gratuità che deriva dal riconoscimento condiviso della dignità di tutti e di ciascuno, l’entusiasmo e la gioia che scaturisce dalla formazione delle giovani coppie.

Ivan Montis, direttore organizzativo del Fiuggi Family Festival, ha rilevato come l’incontro non sia solo dedicato al cinema, ma anche a settori quali il mondo dei videogiochi.

A questo proposito Giuseppe Romano, vicedirettore artistico, del Festival ha annunciato che a vincere il concorso per il miglior “Videogioco Family” dell’anno è stato “Brain Training” della Nintendo. Al secondo posto si è classificato “Wii sports” e al terzo posto “Fifa 2010”.

Tra i tanti incontri che si svolgeranno al Fiuggi Family Festival, molto interessante il laboratorio “Coppie irresistibili”, organizzato dall’associazione Happy Child.

Quattro incontri in cui le giovani coppie praticheranno virtù per “stupire ogni giorno l’amato con la fantasia che solo il cuore innamorato può dare”.

Molto attuali anche gli incontri “Internet in famiglia” e “Science Day”.

Per il programma completo delle attività: http://www.fiuggifamilyfestival.org/programma/