Cinquanta teologi spagnoli hanno reso noto il loro sostegno all’appello del teologo Hans Küng, chiedendo le dimissioni del Papa. Secondo El País, si tratta dell’ennesimo segnale a conferma dell’insofferenza con cui diverse comunità cristiane di base e numerosi teologi indipendenti stiano assistendo al comportamento delle gerarchie vaticane nel gestire gli scandali sulla pedofilia.

L’appello è stato promosso dall’associazione indipendente Teologi di Giovanni XXIII e fa riferimento alla “Lettera aperta ai vescovi di tutto il mondo” firmata dal professore Hans Küng, noto teologo svizzero che ha definito l’attuale pontificato come “un’occasione persa” sotto ogni punto di vista. Nel loro manifesto i teologi lanciano una serie di proposte per riformare la Chiesa cattolica, “offerte con spirito costruttivo”, e una di queste è quella relativa alle dimissioni di Benedetto XVI.

Crediamo che il pontificato di Benedetto XVI si sia esaurito. Il Papa non ha l’età né la mentalità per rispondere adeguatamente ai gravi e urgenti problemi che la Chiesa cattolica si trova a dover affrontare. Pensiamo quindi, con il dovuto rispetto per la sua persona, che debba presentare le dimissioni dalla sua carica.

© Copyright Il Post