Chiuse le Giornate su Famiglia e Valori Cristiani a Barcellona

BARCELLONA, mercoledì, 13 maggio 2009 (ZENIT.org).- Alla chiusura delle Giornate su Famiglia e Valori Cristiani, svoltesi a Barcellona il 7 e l’8 maggio, il Cardinale Luis Martínez Sistach ha chiesto alle autorità di aiutare le future madri perché non debbano ricorrere all’aborto.

Il porporato lo ha affermato durante la Messa celebrata nella Basilica di Santa María del Mar di Barcellona con cui si è concluso l’evento.

“La coppia è un santuario della vita e dobbiamo difendere la vita umana con tutti i mezzi possibili. Le autorità civili devono proteggere la vita umana dal primo momento del suo concepimento, perché il diritto del concepito è un diritto fondamentale primario, e devono aiutare le future madri che attraversano momenti di particolare difficoltà perché non debbano ricorrere all’aborto e facciano nascere la vita che hanno concepito”, ha affermato.

Il Cardinale ha pronunciato l’omelia della Messa per le Famiglie, alla quale sono state invitate le coppie che quest’anno celebrano 25 o 50 anni di matrimonio, ma vi hanno assistito anche coppie che festeggiavano 60 anni di vita matrimoniale.

Citando il Concilio Vaticano II, il cardinale ha ricordato che il matrimonio e la famiglia apportano valori necessari per il bene delle persone, della società e della Chiesa stessa.

“Vi invito a ringraziare Dio per il dono della fede e per tutto il bene che attraverso di voi Dio ha fatto ai vostri figli, alla nostra società, alla Chiesa e a tutte le istituzioni e le realtà in cui siete presenti”.

Il matrimonio cristiano, come intima comunione di vita e di amore tra un uomo e una donna, è anche una vocazione alla santità e alla fecondità: “Il vostro matrimonio è fecondo, è il santuario della vita. Avete dato la vita ai vostri figli come a persone umane, ma avete anche comunicato loro la fede e la vita come a figli e figlie di Dio”.

Le nozze di diamante, d’oro e d’argento sono una meravigliosa testimonianza per le giovani generazioni, ha rimarcato, sottolineando che l’impegno per sempre è possibile e realizza le persone.

Durante la Messa, al momento dell’offertorio, le coppie che partecipavano alla celebrazione hanno rinnovato le loro promesse matrimoniali e hanno presentato delle offerte al Cardinale.

Al termine della celebrazione, il porporato ha salutato personalmente tutte le coppie che quest’anno celebrano le nozze di diamante, d’oro e d’argento, alle quali è stato donato un oggetto religioso chiedendo loro di tenerlo nella propria casa.

Le Giornate sulla Famiglia, organizzate dalla Delegazione Diocesana per la Pastorale Familiare, sono state inaugurate dal Cardinale Ennio Antonelli, presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia, che ha parlato della famiglia e della sua missione educativa.

Si sono svolte anche tavole rotonde su famiglia e politica, conciliazione lavorativa e familiare e famiglia e mezzi di comunicazione, temi affrontati rispettivamente dall’ex presidente della Generalitat della Catalogna Jordi Pujol, dalla professoressa Nuria Chinchilla e dal giornalista Luis Foix.