Lanciata da LazosDeAmorMariano.Net

MEDELLÍN (Colombia), lunedì, 15 giugno 2009 (ZENIT.org).- Il portale LazosDeAmorMariano.Net ha lanciato una campagna di preghiera sul tema “Adotta un sacerdote”, un invito che coincide con l’Anno Sacerdotale proclamato da Benedetto XVI.

“In questi tempi difficili con molte tentazioni – ha detto a ZENIT il movimento –, i nostri sacerdoti hanno bisogno delle nostre preghiere”. Per questo si invita a impegnarsi a pregare tutti i giorni per un sacerdote amico, familiare, conoscente, così che sia la propria “intenzione spirituale particolare”.

“Poche volte nella storia della Chiesa – indicano i responsabili della campagna – i sacerdoti si sono visti sottoposti a tante aggressioni, e a tentazioni che cercano di separarli dall’eccelsa missione alla quale il Signore li ha chiamati”.

Per questo motivo, aggiungono, “vogliamo invitare tutti coloro che vogliono sostenere i sacerdoti a unirsi a questa campagna ‘Adotta un sacerdote’, aiutandolo così nel modo più elevato possibile affidandolo nella preghiera e offrendo sacrifici perché Gesù Cristo gli dia la forza e il dono della perseveranza nella sua missione redentrice”.

Il movimento Lazos de Amor Mariano (LAM) è nato il 16 luglio, giorno della Madonna del Carmelo, 1999 a Medellín, in Colombia.

In quell’anno, il laico José Rodrigo Jaramillo Fernández propose a un gruppo di giovani e alle loro famiglie, di fronte alle loro domande sulla Madonna, di formare un gruppo di preghiera mariano. Da allora, il gruppo si riunisce ogni venerdì.

Negli ultimi anni la comunità ha sperimentato una notevole crescita, estendendosi anche all’Ecuador.

Il nome del movimento, indicano gli organizzatori, si basa sulla convinzione che “non c’è niente di meglio per pescare uomini che una rete fatta da Legami d’Amore della Madre di Dio. I ‘legami’ creano vincoli d’amore, e in unione con il sentire della Chiesa questa rete riuscirà a pescare uomini e donne per il servizio a Dio e alla sua Chiesa”.

Per ulteriori informazioni: www.lazosdeamormariano.net/content/view/422/1/