Nella festa della Santa Famiglia di Nazareth, migliaia di famiglie e decine di vescovi sono oggi a Madrid per una solenne celebrazione, presieduta nel pomeriggio dal cardinale arcivescovo, Antonio María Rouco Varela. La Messa, che si celebra a Plaza de Colón, è preceduta da un momento di animazione, preghiera e testimonianze, con inizio alle 14.30. E’ previsto l’invio di un Messaggio del Papa ai partecipanti alla celebrazione. Il servizio di Alessandro Gisotti:RealAudioMP3

Le famiglie di Spagna si incontrano a Madrid per un momento di festa e di ringraziamento a Dio. Quest’anno, l’evento – che si è svolto per la prima volta nel 2007 – ha un orizzonte internazionale. Vi partecipano, infatti, anche famiglie e fedeli di Paesi europei, in preparazione all’Incontro Mondiale delle Famiglie del prossimo anno a Milano. In un messaggio per l’occasione, il cardinale arcivescovo di Madrid, Antonio Maria Rouco Varela, invita tutti i fedeli a ringraziare il Signore per il dono della famiglia. L’edizione 2011 della Festa delle famiglie spagnole si incentra particolarmente sulla gratitudine dei giovani verso i genitori da cui hanno ricevuto il dono della vita e della trasmissione della fede. Sull’importanza della famiglia cristiana, soprattutto in questo tempo di crisi, ascoltiamo il vescovo Juan Antonio Reig Pla, presidente della Commissione per la famiglia e la vita dell’episcopato spagnolo, intervenuto durante la conferenza stampa di presentazione dell’odierna giornata:

“Estamos convencidos…
Siamo convinti che la famiglia cristiana è la risposta alla crisi di umanità che stiamo vivendo. E siamo convinti che la crisi che sta vivendo in particolare la Spagna necessiti di famiglie che possano custodire il dono della vita umana, custodire l’amore coniugale e da qui aprirsi nella generosità verso le persone che stanno soffrendo per differenti ragioni a causa di questa crisi”

E grande è la partecipazione alla Festa della famiglia da parte dei giovani che, quest’estate, hanno vissuto intensamente la Gmg di Madrid con Benedetto XVI. Per rinnovare la gioia di quelle giornate indimenticabili, alcuni giovani europei – all’inizio della Messa – intronizzeranno l’immagine della Madonna dell’Almudena, Patrona della capitale spagnola e del raduno mondiale della gioventù. Inoltre, la celebrazione eucaristica sarà preceduta dall’esecuzione di brani musicali da parte dell’Orchestra e del Coro della Gmg e dell’Orchestra Sinfonica del Cammino Neocatecumenale.

da Radio Vaticana